fbpx

Il mio account

Da qui puoi gestire il tuo account già creato oppure crearne uno nuovo.

Seguici su:

facebook instagram twitter

Le feste ti appesantiscono? Qualche consiglio salva-silhouette

Le feste ti appesantiscono? Qualche consiglio salva-silhouette

Le feste ti appesantiscono? Qualche consiglio salva-silhouette

I dati parlano chiaro: gli italiani, sotto le feste, mettono su mediamente un paio di chili. Eppure, con i giusti accorgimenti a tavola e non solo, è possibile gustare a pieno i piatti delle feste, senza rinunciare a qualche sana trasgressione. Parola di Emanuela Caorsi, prima nutrizionista olistica d’Italia, che ci svela qualche prezioso consiglio salva-silhouette e ci ricorda di godersi il momento, senza pensare troppo alle calorie o alla linea: non sarà un pasto un po’ più abbondante a mandare all’aria i nostri buoni porpositi.

Un’insalata ci salverà

Per favorire il senso di sazietà e depurare l’organismo è consigliabile assumere un bel piatto di verdure ricche di fibra. Non “tristi” verdure al vapore, ma insalate sfiziose, come quella di finocchi, arance e pistacchi o broccoli al forno con noci, feta e melograno.

Il consiglio salva-silhouette

Per tenere a bada l’appetito, provate l’insalata di arance e finocchi: 3 finocchi, 3 arance, 2 cucchiai di olio EVO, 1 bel pizzico di sale integrale 3 cucchiai di pistacchi al naturale, chicchi di melograno per decorare.

Non esagerate con il Mix & Match

Più alimenti si mangiano durante lo stesso pasto, più la digestione diventa difficile perché l’organismo non capisce cosa debba assimilare prima o dopo.

Il consiglio salva-silouette

Cercate di trattenervi con gli antipasti, scegliendone solo un paio, per poi concedervi le altre portate.

Less is more!

Se riuscite ad arrivare a fine pasto senza sentirvi esplodere è già un’ottima cosa: la vostra digestione non ne risentirà e vi sveglierete senza quei fastidiosi occhi gonfi dovuti ad una digestione lenta e ad un fegato affaticato.

Il consiglio salva-silhouette

Il segreto è assaggiare un po’ di tutto senza esagerare.

Senza guscio è meglio

La frutta a guscio contiene delle sostanze che inibiscono il funzionamento dei nostri enzimi digestivi: meglio non esagerare con noci, nocciole, pistacchi e affini, per non rischiare di rallentare la nostra digestione. La frutta a guscio andrebbe sempre messa in ammollo, almeno per dodici ore, per poter eliminare i suoi “anti-nutrienti” ed essiccata per una conservazione ottimale.

Frutta a fine pasto? Preferite quella disidratata

La frutta fresca a fine pasto andrebbe evitata perchè fa fermentare gli alimenti appena ingeriti.

Il consiglio salva-silhouette

Meglio la frutta disidratata, ma senza esagerare, perché è pur sempre molto zuccherina e se abbinata a panettone, pandoro e torrone rischia di far impennare l’apporto calorico.

Attenzione all'acidità

Visto che spesso le cene sono accompagnate da vino e bollicine che tendono ad acidificare il corpo e a sovraccaricare il fegato, già affaticato dalle abbuffate natalizie, per evitare di svegliarsi con il cerchio alla testa il giorno dopo, è consigliabile assumere un basificante prima del riposo notturno, ovvero un mix di minerali facile da trovare anche in farmacia.

Il consiglio salva-silhouette

Provate anche il classico rimedio della nonna: la limonata calda con una foglia di alloro può essere portentosa per stimolare la digestione.

Il giorno dopo un pasto in meno

Il consiglio è saltare un pasto e bevendo solo acqua calda fino al pasto successivo. Quindi se fate il cenone, saltate la colazione e pranzate il giorno dopo oppure, se fate il pranzo, saltate la cena e fate colazione il giorno dopo. Mangiare il pasto successivo solo quando si ha genuinamente fame e si sente il famoso buco nello stomaco è importantissimo.

Il consiglio salva-silhouette

Ricordate che una tisana calda, depurativa o digestiva (senza zucchero né miele o dolcificante) sono un buon modo per ingannare la voglia di spiluccare qualcosa.

Il consiglio salva-silhouette di Neudren

  • Anche se fa freddo e il divano vi attira come una calamita, è vietato impigrirsi. Continuate ad allenarvi come al solito o imponetevi un po’ di attività fisica tutti i giorni: bastano 30 minuti di camminata a passo veloce o di ginnastica a corpo libero.
  • Curate la silhouette anche dall’esterno: non dimenticate di idratare la pelle, ogni giorno, perché anche se nascosta sotto i vestiti, la cute ha bisogno di nutrimento anche in inverno, quando l’abbronzatura se ne va lentamente lasciando un colorito grigio e opaco.
  • Per le coccole quotidiane scegliete Neudren Body Shaping di Inpharma, che oltre ad assicurare la corretta idratazione, nasce come trattamento specifico contro gli inestetismi della cellulite e delle adiposità localizzate di corpo e gambe.

Prova Neudren Body Shaping